ormai non sente altro che parlare di fato elettronica e il regime forfettario di mele 19 mentre per la fattura elettronica siamo certi che dal primo gennaio l'obbligo sarà per tutti per quanto riguarda il regime forfettario 2019 ma siamo ancora in fase di approvazione tuttavia il testo bollinato è presentato al parlamento permette chiariti quali siano le caratteristiche ed andamenti principali rispetto al 2018 la prima novità che probabilmente forse quella più evidente riguarda l'omologazione the ricavi per tutte le attività ha una solida e di 65 mila euro c'è da dire che evidenzia le era quella di portare questa solida e 100 mila euro tuttavia per omologarsi con sistema europeo seduta abbassare questa potrà a 65 mila euro quindi tutti coloro che arriveranno ricevuto affettare hanno una soglia identità ricavi massimi da aggiungere indipendentemente dal codice attività quello che non cambierà il coefficiente verranno calcolate le imposte sostitutive del 5 per cento per le start up innovative mente il 15 per cento per le restanti altre modifiche sostanziali sembrerebbero fatte in merito a due limiti che erano imposte rispetto al 2018 il non superamento delle spese di 5.000 euro per quanto riguarda i lavori dipendenti e collaboratori e non superamento dei 20.000 euro per quanto riguarda il possesso di beni strumentali sembrerebbe l'eco regime forfettario di mela 19 questi pericoli siano stati eliminati un'altra caratteristica sembrerebbe dell'eliminazione della soglia dei 30.000 euro di redditi derivanti da lavoro dipendente nell'anno precedente io che ero un dipendente e pure aprire una partita iva se nell'anno precedente erano potute redditi da lavoro dipendente superiori a 30mila euro o pari a 30mila euro non potremo aprire questa partita veniva a regime forfettario sembrerebbe prevista l'eliminazione tuttavia se la ribadire un concetto saranno esclusi da la possibilità di dire a regime forfettario 2019 tutti coloro che erano dipendenti e che hanno aperto partita iva come lavoratori autonomi ma hanno come principale committente l'ex datore di lavoro e questa è una cosa che vorrebbero a mio modesto parere una cosa molto molto intelligente in quanto facendo dei calcoli penna e carta probabilmente molti imprenditori potrebbero a calzare l'idea di portare i loro dipendenti alla fine partita iva in quanto il costo fiscale e previdenziale sembrerebbe essere minore questo però non sarebbe proprio corretto da un punto di vista di etica e soprattutto da un punto di vista altera le lavoratore quindi lo stato ha fatto benissimo anche duro questo che in cose così sarà ma è strano invece esclusi dalla possibilità che la vigilia con forfettario l'energia eversore rosati capitale e le persone fisiche titolari di partita iva che però hanno delle partecipazioni nelle società inoltre resteranno esclusi anche coloro che hanno che regimi fiscali speciali mi va o regimi speciali determinazione dei redditi o i non residenti l'ultima puntualizzazione bene fatte in merito a un argomento che ormai e di conoscenza di tutti riguarda la fattura elettronica satirica originato affettare non aveva l'obbligo dell'emissione della fattura elettronica ma resta sempre in sospeso il discorso per quanto riguarda le fatture passive perché anche per correlare il erano le regine sospettare dovranno andare a recuperare queste fatture sullo di quindi starà contribuente riusciamo adeguarsi queste variazioni nel miglior modo che li può pensare quindi non ci resta che attendere l'approvazione della legge di bilancio 2019 e vedere se qualche emendamento magari ci sarà qualche modifica intanto colgo l'occasione per salutarti ti guida iscriverti al canale e ti saluto con un abbraccio