tanti ci hanno chiamato oggi per sapere cosa succede dopo questa ormai nota sentenza della cassazione a sezioni unite addirittura se potranno meno aprire i negozi questa mattina in realtà quello che abbiamo a disposizione oggi è solo un piccolo comunicato una massima di poche righe che in realtà non chiarisce il quadro normativo ma se è possibile aumenta la confusione rispetto alla materia cosa succede da un lato ci viene detto che è vietata la vendita e la commercializzazione di prodotti derivati dalla canapa dall'altro invece viene specificato che i prodotti che non hanno potere toccante non rientrano nella disciplina del testo unico sugli stupefacenti resta da chiedersi quindi qual è il regime applicabile sappiamo bene pacificor man in giurisprudenza la scienza menti kutcher e dice che tutti i prodotti che hanno un contenuto di thc inferiore allo 0 5 non hanno un potere arrogante e quindi non rientrano nel testo unico degli stupefacenti questo anche interiormente riori mente a questa ormai nota seppur recente cosa succede dunque succede dunque una ampia discrezionalità da parte degli operatori di polizia che sono chiamate a intervenire nei singoli casi questo non è concepibile in uno stato di diritto nel quale ci dovrebbero essere le ricerche e non è assolutamente concepibile rispetto a persone che hanno investito il proprio tempo e proprio denaro in queste attività facendo un'attività e svolgendo un'attività assolutamente lecita ad oggi la canapa sativa l così come disciplinati dalla normativa comunitaria e dalla normativa nazionale è una pianta industriale e non è una grotta abbiamo quindi il dovere di promuovere la commercializzazione la protezione della canapa sativa arelle in conformità alla legge è per questo che non possiamo permetterci di perdere una grande opportunità quale quella riservata dal mercato della canapa per investitori e per posti di lavoro che vengono concessi ai cittadini grazie grazie bene